IL SOGNO

nulla

 

sono le 02.56 del 15/09/2012

salve, ne avevo già parlato ma, visti quelli che mi stanno assalendo in questi giorni, stranamente direi, voglio tornarci

è um evento molto discusso e trattato anche in tempi remotissimi, ci sono state e ci sono persone che cercano di darne una interpretazione, io non cerco questo ma bensì cosa possa essere, in tal proposito, viste le mie asserzioni….ipotesi, vengo al dunque

caspita! il sonno mi ha distolto ma comunque riprendo! sono le 20.09 d.o.

l’altra notte, o mattina, ho sognato che la mia casa aveva preso fuoco, che stavo litigando con un idraulico intervenuto per le riparazioni il quale insisteva nel volermi montare una caldaia come la precedente ma dimostrarasi con una valvola difettosa all’origine con vonseguente lite con il precedente idraulico!

bene! è a quel punto che è iniziato il mio risveglio, per qualche secondo sono stato in bilico tra le 2 realtà! si esattamente le 2 realtà, mel poi ritenuto sogno, ero assolutamente reale e presente, mi stavo comportando con un’unica metalità, da notare vhe l’evento incendio non sarebbe da escludere in questo mio tempo in cui vivo, che l’idraulico era una faccia a me assolutamente sconosciuta, che l’insieme di giorni vissuti nel sogno non abbiano avuto la durata di qualche ora se non minuti, cosa è successo?

la mia mente, libera dai quotidiani impegni, è incappata in un rempo parallelo, in un io parallelo, diventando così un tutt’uno, un unico pensiero! infatti al risveglio ho avuto qualche difficoltà a stabilire in quale dei tempi fossi, questo evidenzia la possibilità dei tempi paralleli, delle vite parallele, perchè nella maggior parte i sogni non si avverano? semplicemente perchè sono altre realtà, magari minime ma diverse, come diverse possono essere le tampistiche, ho fatto a suo tempo l’esempio sulla nascita della leggenda dei draghi sputafiamme, un uomo della preistoria che ha sognato un cacciabombardiere in azione e non sapendo cosa fosse in realtà l’ha associato co sue limitate conoscenze ad un qualcosa! abbiamo le varie esperienze dei dejàvu, l’impressione di aver già vissuto determinati momenti, le varie profezie, di cui se ne trae solo la parte rimasta invariata, infatti tra i vari tempi ci può essere anche solo la differenza di un gesto ed ecco che è una vita parallela ma diversa, quante? l’infinito non ha numeri, questo non soddisfa la mia curiosità ma nemmeno mi mette in apprensione, magari dtò o starò meglio o viceversa, una cosa “forse” è certa, per me “ora” nulla cambia! buon proseguimento cgdg sono le 20.42 d.o.

IL SOGNOultima modifica: 2012-09-15T20:42:00+00:00da giorgiogiacinto
Reposta per primo quest’articolo

8 pensieri su “IL SOGNO

  1. certamente nadia, seguo fedelmente il mio essere, gran goloso, grandi, tanti, pasticcini! conseguenza? gran pasticcione! ma che importanza può avere se non il gradevole gusto?….alla faccia dei culoni e dei panzoni! uso un termine generico ma con profondo significato: lieta giornata a te! ♥…? ♥♥♥!

  2. Ciao,credo che durante il sonno cadano tanti freni inibitori,quelli che ci accompagnano quotidianamente attraverso,anche pregiudizi,preconcetti su di noi,sulla vita,sugli altri..dunque li,nel sogno,tutto è possibile..alcuni sono semplice rielaborazione degli accadimenti quotidiani,altri inspiegabili,non ricollegabili a nulla di conosciuto,li immagino “messaggi” da piani diversi qualunque essi siano..altri,che magari nemmno ricordiamo, son quelli che ci fan svegliare con la famosa intuizione della serie:son mesi che mi arrovello sul trovare una via per risolver una cosa,mi sveglio e l.ho ben chiara e nemmeno era una di quelle prese in considerazione dalla mia mente “sveglia”…e quanto altro che nemmeno riesco ad immaginare arriva dai sogni o “vive” nei sogni..affascinante

  3. si valeria, nesuna possibilità è da escludere, cesserebbe di essere una possibilità, in effetti è capitato pure a me di risolvere problemi difficili, anche soluzioni tecniche, durante la notte, svegliandomi con la soluzione trovata senza fatica, forse aiutato da altre menti?….possibile!

Lascia un commento