IL SOGNO

nulla

 

sono le 02.56 del 15/09/2012

salve, ne avevo già parlato ma, visti quelli che mi stanno assalendo in questi giorni, stranamente direi, voglio tornarci

è um evento molto discusso e trattato anche in tempi remotissimi, ci sono state e ci sono persone che cercano di darne una interpretazione, io non cerco questo ma bensì cosa possa essere, in tal proposito, viste le mie asserzioni….ipotesi, vengo al dunque

caspita! il sonno mi ha distolto ma comunque riprendo! sono le 20.09 d.o.

l’altra notte, o mattina, ho sognato che la mia casa aveva preso fuoco, che stavo litigando con un idraulico intervenuto per le riparazioni il quale insisteva nel volermi montare una caldaia come la precedente ma dimostrarasi con una valvola difettosa all’origine con vonseguente lite con il precedente idraulico!

bene! è a quel punto che è iniziato il mio risveglio, per qualche secondo sono stato in bilico tra le 2 realtà! si esattamente le 2 realtà, mel poi ritenuto sogno, ero assolutamente reale e presente, mi stavo comportando con un’unica metalità, da notare vhe l’evento incendio non sarebbe da escludere in questo mio tempo in cui vivo, che l’idraulico era una faccia a me assolutamente sconosciuta, che l’insieme di giorni vissuti nel sogno non abbiano avuto la durata di qualche ora se non minuti, cosa è successo?

la mia mente, libera dai quotidiani impegni, è incappata in un rempo parallelo, in un io parallelo, diventando così un tutt’uno, un unico pensiero! infatti al risveglio ho avuto qualche difficoltà a stabilire in quale dei tempi fossi, questo evidenzia la possibilità dei tempi paralleli, delle vite parallele, perchè nella maggior parte i sogni non si avverano? semplicemente perchè sono altre realtà, magari minime ma diverse, come diverse possono essere le tampistiche, ho fatto a suo tempo l’esempio sulla nascita della leggenda dei draghi sputafiamme, un uomo della preistoria che ha sognato un cacciabombardiere in azione e non sapendo cosa fosse in realtà l’ha associato co sue limitate conoscenze ad un qualcosa! abbiamo le varie esperienze dei dejàvu, l’impressione di aver già vissuto determinati momenti, le varie profezie, di cui se ne trae solo la parte rimasta invariata, infatti tra i vari tempi ci può essere anche solo la differenza di un gesto ed ecco che è una vita parallela ma diversa, quante? l’infinito non ha numeri, questo non soddisfa la mia curiosità ma nemmeno mi mette in apprensione, magari dtò o starò meglio o viceversa, una cosa “forse” è certa, per me “ora” nulla cambia! buon proseguimento cgdg sono le 20.42 d.o.

CERTEZZA?

certezza.jpg

 

sono le 22.02 del 13/09/2012

buona sera, già la certezza! in effetti a parer mio non esiste in realtà, infatti pure questa non esiste, come dalla mia scelta del nulla, visto che si dice che il nulla e il tutto si eqivalgono, che sono la medesima cosa, ma che non ci possono essere 2 cose uguali nello stesso tempo e spazio ecc. ecc. ecc. viaggio sul teorico come tutte le cose di questo mondo, avrei qualche remora pure sulla matematica ma lasciamo perdere, una mia descrizione, motto, su un mio profilo è:

non son certo di chi sono e cosa sono, nulla!

mi piace pensare e descrivere i miei pensieri ma senza commenti esterni è deprimente
sono ottimista e quasi sempre burlone
e m’incazzo pure facilmente!

                                       ________________

teorie di einstein di pinco pallino e altri, non si sente parlare altro che di congetture, infatti sarebbe impossibile altrimenti, la nostra vita? è basato su sogni, speranze, illusioni, ma di tutto ciò non rimarrà un bel nulla, riconoscimenti post mortem? sai la soddisfazione che mi daranno o che daranno, siamo qui non come attori ma come comparse di un film…o forse di un sogno, fatto da un tizio che è a sua volta il sogno di un altro tizio che è a sua volta………………

sempre stando sulle congetture ve ne ripropongo una!

una mattina un tizio si sveglia, si alza, apre la finestra e guarda fouri, è una bella mattina di primavera, un po’ fresca ma con uno splendido sole, decide quindi che è un ottimo momento per fare una bella passeggata, si veste, prepara una bisaccia con la colazione ed esce di casa, decide quindi di andare per prati, boschi e perchè no, colline onde godersi oltre alla natura, il panorama.

si avvia quindi per i prati e per i campi, i viottoli che percorre no sono certo asfaltati! deve quindi fare attenzione a dove mette i piedi per non inciampare, nel far ciò, nota a terra, lungo il percorso, dei ciottoli e dei pezzetti di vetro colorati, di strane e diverse forme, incuriosito inizia a raccoglierli e a metterli nella bisaccia, la passeggiata è bella e piacevole, il paesaggio stupendo! prati, fiori, farfalle, alberi, uccelli e molto altro, però camminare a lungo stanca! decide quindi di fare ritorno.

giunto a casa, entra,appoggia la bisaccia su tavolo e sentendola pesante, decide svuotarla rovesciandola, i vari ciottoli,pietruzze,pezzi di vetro si spargono sul ripiano, cadendo alla rinfusa però, egli nota, si viene a formare quasi una figura di qualche cosa di famigliare, decide quindi di sedersi e provare a vedere se è possibile con questi realizzare altre figure, scegliendo attentamente tra i vari colori e forme inizia  a formare de disegni diversi : un quadrato, un cerchio, un sole co i raggi, uno spicchio di luna ecc. sempre smontando le figure, riutilizzanndo i frammenti di tipo e colore più opportuno egli si diletta così senza rendersene conto per il resto della giornata.

scende la sera, inizia a sentire una certa stanchezza e sonnolenza decide così senza tanti preamboli di mollare tutto e mettersi a dormire!

così finisce la mia storia ed ora vi illustro i vari significati.

il tizio sono io, la bisaccia è il mio cervello,la mia mente, la passeggiata è il percorso della vita, i vari ciottoli sono le cose viste,sentite,ipmarate ed i vari pensieri, i disegni sono il frutto di una scelta accurata dei vari ciottoli per formare un ideale, un’opinione e forse un pensiero globale,il sonno rappresenta la fine della vita.

faccio notare che i ciottoli sono rimasti sul tavolo con l’ultimo disegno, molto probabile quindi che, un domani forse, un altro tizio si svegli e provi a rifare quello che io avevo già fatto e forse qualche cosa in più e migliore.

buona notte, pensateci!   cgdg sono le 22.26 d.o.

per la precisione, questa risale al 21/09/2009….caspita quasi 3 anni fà! buona nottata cgdg sono le 22.48 d.o.

                                                                                                                                                 

CIBO, DIETE, BENESSERE, ECC….

dieta.jpg

 

sono le 23.04 del 02/09/2012

buona sera, questa sera a cena, con un libro alla mano, si è discusso appunto di quanto nel titolo, direi che ho trovato la cosa veramente spassosa, in definitiva tutti gli alimenti sono spazzatura, meno quelli preferiti dallo scrittore, idem dicasi per la trasmissione in tv di un apprezzato (dalla mia consorte) medico! pazzesco veramente come con raccomandazioni e critiche senza fondamento si cerchi di condizionare le menti, i comportamenti altrui! già! ho detto le menti! non a caso rirengo il cervello e di conseguenza il pensiero il vero motore per l’esistenza, ritengo che il resto, lo stomaco, il fegato e altre parti, non siano altro che accessori, necessari sì ma solo a livello di accessori, io mi cibo di qualsiasi cosa ritenga commestibile e il suo consumo è dovuto solo a una decisione mentale, alle volte sento necessità di frutta, cosa per me insolita, e ne divoro enormi quantità, alle volte non sento necessità di alcuni cibi di cui sono ghiotto e li evito o limito, vedi i dolciumi, i formaggi e quant’altro, mi si è fatto notare un certo rilassamento addominale, l’ho preso in cosiderazione come problema e senza imposizioni particolari la mia voglia di alcuni cibi è cambiata, quasi scomparsa l’epa addominale, è stata sempliceemente modificata dalla mia mente, fin dalla nascita ho una certa intolleranza ai latticini, nel periodo estivo, una cosa saltuaria, un eczema alle mani e ai piedi, molto fastidioso, quest’estate è nuovamente comparso, non ho fatto uso di pomate o altro, non ho volutamente smesso di far colazione con una enorme scodella di latte con 3 cucchiai di zucchero, marmellata e frollini, ho semplicemente pensato che la cosa mi stava irritando e mi creava dei problemi, cosa è successo? le famose bollicine, anzichè aumentare si sono seccate, sono regredite e sparite in pochi giorni, questo non vi dice forse qualche cosa? forse avrò qualche dote ma ciò non toglie che questi fatti non facciano altro che dimostrare che di esperti in materia….proprio non ce ne sono, magari uno segue i consigli in buona fede e non si accorge che in definitiva è la sua mente a porre rimedio, se veramente viene presa in considerazione la cosa, buona notte cgdg sono le 23.29 d.o.