UN GRANDE AMICO

pipistrello cazzuto.jpgEVIDENTEMENTE MASCHIO!

 

sono le 02.25 del 29/08/2011

salve! spreco qualche parola per illustrarvi quanto segue

avevo parlato di buio, di oscurità e mi è venuto in mente un animale molto particolare, direi tecnologico, pur essendo quasi cieco si è creato un sonar personale che funziona come un radar, è un mammifero ma si è dotato di una forma d’ali per poter volare, il motivo? semplice! per poter catturare gli insetti in volo, in particolare zanzare, motivo per cui, non essendo inquinante è decisamente meglio di un insetticida, vi dirò, si non è molto bello di aspetto ma in lui ho trovato una certa simpatia nel conoscerlo, ho avuto pure la fortuna di poterlo osservare di persona, tra le mani, non morde e non attacca come si racconta ed è decisamente simpatico, leggete quanto segue e capirete, buona lettura cgdg sono le 02.37 d.o.

guida_pipistrelli.pdf

IL GRANDE BUIO

nulla

 

sono le 00.26 del 26/08/2011

buona sera, parliamo del buio? è giusto notte! per la verità siamo immersi nel buio, la luce non è altro che un’alterazione del buio, frequenze che noi captiamo con gli occhi e la nostra mente, cervello, traducono in un determinato modo, per ammirare l’universo non abbiamo forse bisogno della mancanza di interferenza della artificiale luce solare? a grandi distanze anche questa non sarà che un puntino nella nera volta che ci avvolge, ale volte mi chiedo: ma cosa mai, come, sarà visto il buio da un cieco dalla nascita? come tradurrà le forme che lo circondano? in effetti è una cosa difficile da immaginare, riesco ad avere un barlume di intuizione solo pensando e osservando la scrittura in braille, sono piccole protuberanze che in base a una determinata posizione definiscono i caratteri alfabetici, non hanno bisogno del nero carattere stampato su un foglio per poter essere letti, se un cieco acquistasse la vista all’improvviso e gli si mettesse davanti un pagina stampata non saprebbe darne un significato, sarebbe un po’ come un bambino che non sa ancora leggere, che alle volte finge di saper leggere non sapendo di tenere un foglio capovolto, un buon marconista non riesce forse a interpretare forse, con dei semplici bip, punti, linee, quanto gli viene comunicato? non ha bisogno della luce per capire, forse se imparassimo a guardare, interpretare, il buio che ci circonda, potremmo forse venire a conoscenza di molte più cose che vediamo nella poca luce, per questo vi auguro una luminosa buia notte! cgdg sono le 00.53 d.o.

QUESTO E’ MIO!…….???

nulla

 

sono le 03.32 del 25/08/2011

buon giorno, mi sono appena svegliato, mi mancava l’aria, non riuscivo a repirare per il gran caldo……mi mancava?…..e quando mai è stata mia? cos’è veramente mio, tuo, suo? se andiamo ad analizzare le cose siamo proprietari, di un bel nulla…..o non siamo proprietari? boh! vedete voi come definire la cosa

respiriamo solo se ci viene concesso, trovi sempre chi inquina e fa il possibile per toglierti il fiato

mangiamo, anche quì se altri te lo concedono! se non ti tolgono il piatto davanti nei più svariati modi

parliamo, se ti danno spazio per aprir bocca, al massimo puoi farlo se parli a te stesso

facciamo alcuni esempi?

compro un alloggio, lo pago, con denaro che alla fin fine è solo carta con delle scritte, cosa è mio? il soffitto no! è in coproprietà! il pavimento? nemmeno e manco le pareti….cosa mi rimane? aaaaaaaaaaah sììì, i conti da pagare, amministratore, acqua, luce, gas, tasse, se non pago mi tolgono, pignorano, pure l’alloggio non mio!

metto via dei risparmi, i miei risparmi, oh cavolo ma non sono miei! man mano che passa il tempo le varie commissioni bancarie li fanno sparire, le nuove legislature te li estinguono prelevando fiscalmente, senza aggiungere inflazione o eventuale svalutazione

la mia vita, sempre che qualcuno non ti metta sotto appena uscito di casa, o ti avveleni con prodotti tossici, che venga arrestato non so per quale motivo, alle volte capita

orbene, tutto funziona così!…..quando son felice, visto che nulla è mio, son per nulla felice! per cui con questo saluto vi regalo un po’ di felicità che non ho! cgdg sono le 03.59 d.o.

TRIANGOLO O SFERA?

 

figure geometriche.jpg

 

buon giorno, come al solito cerco di discernere quale può essere una situazione migliore rispetto ad altre!

il numero che noi definiamo perfetto è il 3, infatti viviamo e ci comportiamo su un sistema tridimensionale, il triangolo è tra le componenti di forza decisamente il migliore, vedasi infatti in ingegneria strutturale quanto vengano usate le triangolazini per reggere carichi e oscillazzioni, anche gli egizi, malgrado la base quadra, per costruire le grandi piramidi hanno dovuto far uso della triangolazione, anche nella logica comportamentale la vedo necessaria, è visibile nella sottostante foto, che per trovare un equilibrio tra 2 forze, si renda necessario un terzo punto ovvero fulcro o ago della bilancia, la mancanza di questo rende vana la ricerca di un equilibrio, uno dei 2 elementi avrà sempre la tendenza a sovrastare, comprimere l’altro, ed ecco il perchè non vedo di buon occhio un bipolarismo, in qualsiasi campo venga applicato

IMG_0477.JPG

adesso passiamo alla sfera!

ho sempre affermato che essa è la strittura stessa dell’universo, se struttura è la corretta definizione, tutte le linee di forza si espandono e convergono sempre da e verso un unico punto, per quanto ne so la tendenza dei corpi cielesti è di forma sferica, le meteoriti fanno forse ecezzione ma sono da considerarsi dei frammenti, ogni vibrezione viaggia nello spazio in tutte le direzioni, ribadisco tutte! quando parlo, vengo sentito da dietro, davanti, sotto, sopra, oserei affermare che se riuscissimo a raggiungere questa forma,visione, comportamento, potremmo definirci molto vicini alla perfezione e non come meteore impazzite alla ricerca del loro annientamento, buona serata cgdg sono le 20.27 del 22/08/2011 l’inizio è facilmente deducibile dalla prima pubblicazione

 

QUANDO UNA COSA E’ COMPLESSA, SEMPLIFICHIAMO E USIAMO LA FANTASIA

nulla

 

sono le 22.53 del 20/08/2011

buona sera, come al solito sono nella impossibile ricerca delle origini, ho già inventato parecchi modi possibili ma ritorno sempre al mio nulla, comunque voglio presentarvi alcuni dati di fatto a cui aggiungerò un mio corollario personale, il tutto viene tratto da questa sezione

http://www.fmboschetto.it/didattica/Anno_della_Terra/Le_ere_geologiche.htm

purtroppo questo indirizzo dovrete copiarlo sulla apposita barra, come link proprio non mi esce!

partiamo dunque con il primo punto

Consideriamo un anno standard, non bisestile, della durata di 365 giorni esatti. Se immaginassimo che la vita del nostro pianeta (e cioè 4 miliardi e mezzo di anni) abbia avuto appunto la durata di un anno come questo, e se collocassimo la sua data di nascita alle ore 00.00 del primo gennaio, ci accorgeremmo che le date così ottenute sarebbero tutte schiacciate verso la fine dell’anno. Qualche esempio? Le prime forme di vita apparirebbero negli oceani verso il 1 maggio, le piante ed i vertebrati terrestri il 30 novembre, i dinosauri il 15 dicembre, i mammiferi il 26 dicembre e gli ominidi il 31 dicembre. La presenza dell’uomo, finora, avrebbe occupato solo pochi minuti; il plurisecolare impero romano avrebbe dominato il mondo solo per 5 secondi, e le ricerche paleontologiche esisterebbero da meno di un centesimo di secondo!!

Tutte le volte che ci riferiremo a quest’anno ideale, sottolineeremo le nostre osservazioni scrivendole in questo colore, per maggior chiarezza dei lettori.

La scala delle ere geologiche

Sulla base delle tecniche di datazione cui si è accennato, il lungo arco di tempo che va dal momento in cui ha avuto inizio la vita della Terra fino ai giorni nostri è stato diviso in cinque ere, la cui durata è sensibilmente decrescente man mano che si avvicinano al presente. Tale classificazione, che è alla base della struttura di questo ipertesto, è quella elaborata da Frans Van Eysinga nel 1975 e poi confermata dalla Commissione Internazionale di Stratigrafia (ICS). Il lavoro della commissione è ancora in corso e la classificazione delle ere geologiche non è ancora stata completata, specialmente per quanto riguarda il Precambriano ed il Paleozoico, dove è stata privilegiata la classificazione sulla base delle stratificazioni sedimentarie. 

Per l’ulteriore definizione dei processi evolutivi, le Ere sono state divise in Periodi a loro volta divisi in Epoche. Queste ultime, dopo la comparsa dell’uomo, sono divise in Età (della pietra, del rame, del bronzo, ecc…) Eccone una tabella completa; cliccate sulle Ere e sui Periodi per iniziare la navigazione dentro il Modulo.

 

ERE PERIODI DURATA
SVILUPPO DELL’UNIVERSO, DELLE GALASSIE E DEL SISTEMA SOLARE da 13.700 a 4.500 milioni di anni fa
ARCHEOZOICA o PRECAMBRIANA Adeano da 4.500 a 3.800 milioni di anni fa
Archeano da 3.800 a 1.600 milioni di anni fa
Algonchiano da 1.600 a 542 milioni di anni fa
PALEOZOICA o PRIMARIA Cambriano da 542 a 488 milioni di anni fa
Ordoviciano da 488 a 444 milioni di anni fa
Siluriano da 444 a 416 milioni di anni fa
Devoniano da 416 a 359 milioni di anni fa
Carbonifero da 359 a 299 milioni di anni fa
Permiano da 299 a 251 milioni di anni fa
MESOZOICA o SECONDARIA Triassico da 251 a 204 milioni di anni fa
Giurassico da 204 a 146 milioni di anni fa
Cretacico da 146 a 65 milioni di anni fa
CENOZOICA o TERZIARIA Paleocene da 65 a 56 milioni di anni fa
Eocene da 56 a 34 milioni di anni fa
Oligocene da 34 a 23 milioni di anni fa
Miocene da 23 a 5,3 milioni di anni fa
Pliocene da 5,3 a 1,8 milioni di anni fa
NEOZOICA o QUATERNARIA Pleistocene da 1,8 milioni a 11.000 anni fa
Olocene da 11.000 anni fa ad oggi

 e quì per il momento mi soffermo, iniziamo a digerire alcuni dati, poi proseguirò il racconto con parole mie

come avrete letto se quantifichiamo la durata della nostra galassia, dalla ipotetica nascita ovvero big bang, a livello di un nostro anno solare, la presenza umana sulla terra, dall’inizio ad ora, è da considerarsi di soli 5 secondi! ci rendiamo così conto che i nostri parametri di misura e valutazione sono forse inferiori alla presenza di 1 moscerino nell’atmosfera! a che pro dunque dannarci l’anima e rovinarci la salute per motivi di assoluta inconsistenza?

da quanto ho capito, o credo di aver capito, il famoso big bang potrebbe essere stato generato da qualche cosa come la scissione dell’atomo nella cosidetta reazione nucleare da noi generata, quindi, fatte le dovute considerazioni sulla ipotetica dimensione di quanto noi conosciamo dell’universo che ci circonda direi che, a solo uso come modo di dire, noi siamo molto al di sotto del meno di niente! crogioliamoci e gioiamo della grandezza della nostra nullità e usatelo come un racconto di avventure, leggete le informazioni presenti in questa sede sopra citata, buon divertimento, cgdg sono le 13.59 del 21/08/2011

CHI SI ACCONTENTA NON SARA’ MAI SCONTENTO

nulla

 

sono le 20.42 del 19/08/2011

buona sera, bel titolo vero? in questi giorni sento e vedo tutti che vanno quà e là, poi si lamentano di aver speso troppo, di essere stati raggirati, qualcuno di essersi fatto male o addirittura perso la vita, ooooooooh casa! dolce casa, onestamente io sono un sedentario, non amo andare a vedere questo o quello fatti da tizio o da caio, non mi piace camminare, anche per qualche difficoltà fisica e quindi me ne sto rintanato nel mio buco, pensate forse che sia un male? tutt’altro! ci sono stati scrittori che hanno fatto vedere il mondo nei loro racconti, senza essersi mossi dal paese, solo con documentazioni e fantasia, in pratica quando uno si sa accontentare di ciò che ha, non ha bisogno di cercare altrove, ricordiamo che il passato è passato e non lo si cambia, il presente è già futuro e se uno decide che va bene così ovvero che anche quello in un attimo è già passato, perchè prendersela? nel nostro futuro c’è una meta, l’assenza di futuro, almeno in questa forma corporea, come dice il proverbio? non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che piace, se dunque a me piace e mi accontento di ciò che ho, come mai potrò essere scontento? ho appena saldato una sanzione ricevuta dal fisco, sono contento di averlo fatto, mi sono tolto un problema che comunque prima o poi si sarebbe presentato, auguri di un buon fine settimana, che piaccia a voi! cgdg e se non vi piace………..fatevelo piacere ugualmente, sarete più contenti sono le 21.06 d.o.

GHIACCIO!

nulla

 

sono le 02.19 del 09/08/2011

salve, con l’estate e con il caldo, cosa c’è di meglio di una gelida, solida, reale analisi? e allora diamo inizio!

siamo frutto di energia, vibrazioni, frequenze, E! questa è la sostanza unica da tener presente,

con la nascita alcuni di questi E, nomadi e girovaghi vengono costretti, relegati, schiavizzati in un cosidetto essere vivente con la fortunata consegueza finale di tornarsene poi liberamente alle origini, tutto quello che noi facciamo, inventiamo, crediamo di creare, in effetti non ha nessuno sbocco o risultato degno di nota, il fatto di vivere è solo una continua lotta inutile, quanto scrivo non è un inno alla morte! direi forse meglio un pianto alla vita!

mi verrebbe da pensare: ma allora perchè continuare a vivere? perchè non anticipare il ritorno alle origini? già ma ci sono sempre le valutazioni contrapposte, ovvero il perchè sì e il perchè no, la sostanza è sempre e comunque l’arrivo a una liberazione finale, un ritorno alle origini, quale peso, conseguenza potrà mai avere il modo in cui concludiamo la nostra esistenza? NESSUNO! questa è l’unica possibile raltà, lavoriamo per i figli, per le generazioni future, ma quale futuro? non vedo futuro davanti a noi nel lungo termine, come sei vissuto e come sei morto all’inconsistenza universale non gliene fregherà un bel niente, delle tue gioie e dolori non resterà nemmeno il ricordo, visto che non ci sarà qualcuno a ricordare, come muori non ha nessuna importanza, di malattia, di vecchiaia, assassinato, arso vivo, annegato ecc…dopo il trapasso per il tuo IO cosa resta? niente, assolutamente niente! allora? mi siedo (si fa per dire) alla finestra e guardo lo scorrere degli eventi, alle volte mi rendo partecipe ma è solo come il veder scorrere le immagini di un film che ci può commuovere, divertire o altro, ma rimane pur sempre un film, ora vado a vedere cosa danno nella sala accanto, buon proseguimento di visione! cgdg sono le 02.56 d.o.

IL CALENDARIO MAYA

nulla 

 

sono le 18.31 del 05/08/2011

buona sera, come ho già detto io credo nelle visioni, future e passate, ma molto meno nelle interpretazioni, specialmente del futuro, ho già detto che è assai difficile dare un nome a ciò che non si conosce, ma una catastrofe? beh se vogliamo approfondire, escludiamo il mese e consideriamo solo la fine anno! 2012, i maya si presuppone abbiano previsto la fine del mondo, mmmmmmmmm la cosa mi lascia perplesso! ma una grande catastrofe a livello mondiale?….quella sì! è fortemente possibile, andiamo a vedere le varie potenze mondiali, in quell’anno ci saranno grandi e importanti elezioni per tutti, se escludiamo la spagna che forse anticiperà gli eventi, gli altri cadono in quel periodo, vista la maretta che c’è al momento, con tendenza al mosso, molto mosso, maremoto, uragano, ci sarebbe da aspettarsi degli effetti di per se catastrofici, quando mai l’essere umano ha anteposto il benessere comune alla propria avidità? ed è questo il punto cruciale, è possibile una grande destabilizzazzione a livello mondiale in cui prevvarrà il detto: ogniuno per se e l’inferno per tutti! vedete voi se la cosa è poi tanto assurda, buona serata cgdg sono le 18.46 d.o.

CHE DICEVO? VEDO, NON VEDO…………..?

cieco.jpg

 

sono le 21.02 del 03/08/2011

buona sera! eccomi ancora quì con il vedo! già! oggi un amico ha scattato una foto a un delizioso acquerello appena fatto da altro amico, non ero attrezzato e non ho potuto fare altrettanto, al che ho poi ripensato a quanto costui ci ha fatto vedere, colori vivi, sfumati, risalto, distorsione, bianco e nero, antico ecc….

mi son chiesto: ma qual’è la vera immagine che ha acquisito la fotocamera? già! è come i nostri occhi, acquisiscono delle frequenze (luminose) e attribuiscono loro un significato, almeno così ci hanno insegnato, ma in sostanza……………e questo è il grande dubbio (che non verrà mai risolto) cosa veramente vediamo noi se non quello che ci dicono, ci hanno detto di vedere? in sostanza se nessuno ci dicesse che ciò che vediamo corrisponde a X o a Y, saremmo non dei ciechi ma molto più padroni di noi stessi! buona serata cgdg sono le 21.15 d.o.