UNA VERA POTENZA

potenza mentale.jpg

 

sono le 19.57 del 29/04/2011

buona sera, quante volte ho detto e continuo a ripetere che la mente è una vera potenza? innumerevoli! ho anche dato degli esempi su piccoli esperimenti da me fatti, diciamo che ogniuno di noi sarebbe in grado di ottenere dei risultati, l’unica cosa però è che non esiste un metodo ben definito, ogni singolo può arrivarci per vie diverse, a seconda di come hà strutturato nel tempo la sua mente, vediamo di capire: si deve salire al 10° piano di un palazzo, non un palazzo ben definito, uno qualsiasi, partiamo da uno con ascensore, usiamo l’ascensore! ci son solo le scale, e via per le scale! ci sono delle funi, si useranno le funi! l’importante è raggiungere il 10° piano, ho anche detto che la mente può controllare il corpo e proprio a tal proposito vi allego questa informazione, sempre utile ad avvalorare ciò che io semplicemente penso!

MILANO- È un analgesico senza effetti collaterali. C’è bisogno di un po’ di impegno (poco davvero, parrebbe) per imparare a farla bene ma promette di ridurre il dolore. Stiamo parlando della meditazione: sarebbe in grado di diminuire dal 40 al 60 per cento l’intensità e il disagio del dolore percepito, stando a una ricerca americana pubblicata dal Journal of Neuroscience

ESPERIMENTO – Già altri, in passato, avevano suggerito che la pratica della meditazione potesse aiutare a ridurre la percezione del dolore. Prima di Fadel Zeidan e dei suoi colleghi del Wake Forest Baptist Medical Center di Winston-Salem, in North Carolina, nessuno aveva però spiegato in dettaglio perché ciò potesse succedere. Zeidan ha coinvolto 15 volontari che non avevano mai praticato la meditazione in vita loro e li ha fatti partecipare a 4 sessioni di 20 minuti l’una in cui imparare alcuni metodi di base per meditare; nello specifico, si tratta della tecnica chiamata “attenzione focalizzata”, in cui ci si deve concentrare sul respiro allontanando qualsiasi altro pensiero o emozione. Prima e dopo aver imparato la meditazione, l’attività cerebrale dei partecipanti è stata misurata attraverso una risonanza magnetica speciale, la ASL (arterial spin labeling: rispetto alla risonanza standard, consente di seguire nel tempo processi cerebrali di durata maggiore). L’esperimento, come sempre quando c’è di mezzo il dolore, ha una vena di sadismo: sotto una gamba dei volontari veniva applicata una temperatura di circa 50°C per 5 minuti; in alcuni casi il soggetto era impegnato nella meditazione, in altri no. Oltre a registrare ogni volta l’attività cerebrale con la risonanza magnetica speciale, i ricercatori hanno anche chiesto ai partecipanti di indicare quanto dolore sentissero.

ANALGESICO – «L’effetto è stato evidente: la meditazione, imparata in un corso di poco più di un’ora, è riuscita a ridurre del 40 per cento l’intensità del dolore e del 57 per cento il disagio connesso allo stimolo doloroso – spiega Zeidan –. Un risultato perfino maggiore rispetto a certi farmaci analgesici, oppioidi e non, con i quali in esperimenti analoghi viene riferito un calo del dolore intorno al 25 per cento». Un’affermazione da prendere con le pinze, soprattutto perché i farmaci non vengono usati per curare un dolore intenso ma passeggero come quello testato sui partecipanti allo studio statunitense, bensì per trattare fastidi più o meno acuti, ma comunque persistenti. Certo è che la meditazione riduce l’attivazione di aree cerebrali connesse alla percezione del dolore, stando ai dati raccolti con la risonanza: la corteccia somatosensoriale primaria, che serve a “sentire” dov’è il dolore e quanto intenso sia, risultava praticamente “spenta” se la risonanza veniva fatta mentre c’era lo stimolo doloroso e il soggetto stava meditando, era invece molto attiva se non meditava. «Al contrario, la meditazione “accendeva” la corteccia cingulata anteriore, la corteccia orbito-frontale e l’insula anteriore – aggiunge Zeidan –. In queste aree il cervello forma la sua esperienza del dolore, rielaborando i segnali dolorosi che arrivano dai nervi periferici. Più queste zone si attivano grazie alla meditazione, più la sensazione spiacevole correlata al dolore si riduce. Uno dei motivi per l’efficacia consistente della meditazione potrebbe essere proprio il fatto che questa pratica agisce su più fronti a livello cerebrale, riducendo perciò il dolore a diversi stadi della sua rielaborazione». I dati dovranno essere confermati, ma i ricercatori pensano che la meditazione possa avere un grande potenziale per l’uso in clinica: «Ne siamo convinti soprattutto perché è sufficiente un “allenamento” alla meditazione molto breve per ottenere un effetto considerevole. Per questo le tecniche di meditazione potrebbero rivelarsi un valido “analgesico”, un metodo per ridurre significativamente il dolore senza ricorrere ai farmaci», conclude il ricercatore.

Elena Meli
con questa lettura vi lascio e non dimenticate quanto avete appreso, provate voi stessi! un abbraccio cgdg sono le 20.10 d.o.

IO MI LAMENTO, TU TI LAMENTI, LUI SI……..

fine del mondo 2.jpg

 

sono le 03.15 del 27/04/2011

salve, ho detto che questo blog è in agonia, per la nausea, e a quanto vedo anche la povera terra è nelle medesime condizioni, tutti si lamentano ma se vai ben a vedere nessuno rinuncia a lasciare sul terreno la sua piccola o grande cacca, escremento, a cominciare dalla carta di caramella per arrivare ai rifiuti tossici o nucleari, tutti disponibili a cercare, trovare la pace, imbracciando fucili, bastoni e quant’altro, credo proprio che se si và avanti così finiremo presto di lamentarci, non esisterà più nessuno a lamentarsi, è in arrivo un’altra era! forse, anzi quasi sicuramente, la previsione maja stà per avverarsi, non è detto che sia nel 1012 ma sicuramente avanti così non tarderà molto, spero di non esserci a esprimere l’ultimo lamento, divertitevi fin che potete, se possibile senz fare molti danni, e tenete la bocca chiusa, ci pensano il tempo e gli eventi a tapparvela cgdg sono le 03.29 d.o.

AGONIA

oggi è il 16/04/2011

sono molto nauseato e non mi piace tale stato, io purtroppo devo dire: questo blog stà per muorire! una cosa devo dire e dovetemi capire, è per colpa di  stì fatti perderò tutti i contatti io vio prego di scusare tra non molto devo andare grazie della vostra pertecipazione cgdg

rime del cavolo ma ormai chissenefrega!

IL VERO ARTISTA

artista merda.jpg

 

sono le 02.29 del 11/04/2011

salve, oggi è stata una stupenda giornata di sole e alcuni amici hanno fatto delle gite, passeggiate, scattando belle foto dei posti visitati, mi è venuta in mente la parola “opera d’arte” ! già ma chi è il vero artista? non chi ha scattato le foto, non chi è riuscito a deturpare i posti, è semplicemente la natura, l’universo, sole, aria, acqua e tutto il resto, questa è una vera opera d’arte, alle volte facciamo parecchia confusione, lo dimostrano chiaramente alcuni fatti, di come definiamo, oggi come oggi, alcuni poeti che raccontano fatti di vita, se non ci mettessimo una nostra personale interpretazione, potrebbe benissimo essere come la lettura di un giornale, e i pittori? peggio che mai, fama raggiunta dopo il decesso, cubisti, astrattisti, autentici imbrattatele che hanno fatto dei capolavori! spargendo quà e là del colore su una tela, i veri artisti li definirei un michelangelo, giotto, raffaello, che sono riusciti a mettere su tela o pareti la bellezza del loro pensiero, mi vengono in mente alcuni dipinti, ritenuti da esperti opere magistrali, fatti da chi?…da animali! scimmie, cavalli, cani e altri ancora, ultimamente ho sentito parlare nelle cronache delle famose teste di modigliani, cosa abbiano di bello, di artistico, devo ancora capirlo, e poi? sono migliori le sue oppure quelle false a lui attribuite, addirittura da “esperti” ? non dimentichiamo i musicisti, o per meglio dire, per la precisione, i vari verdi, rossini, bellini, che hanno fatto? hanno musicato dei libretti, con una certa maestria questo è vero, ma se non ci fosse stato chi ha scritto la vera opera? sarebbe stata semplicemente una fuoriuscita di suoni da alcuni strumenti, definita musica, sono stato un po’ duro vero? ma per me il vero artista (umano) è colui che riesce a portare a termine la propria esistenza, conscio di essere arrivato a quel traguardo ma senza rimpianti e pienamente soddisfatto del suo operato, buona giornata cgdg sono le 03.02 d.o.

LA NASCITA DELLE COSE

sincotrone.jpg

 

sono le 03.32 del 10/04/2011

salve! già! ricordate che io tempo fa ho raccontato una storiella di mia fantasia su come è nata la vita e le varie cose che ci circondano? o almeno “crediamo” di vedere e “crediamo” che esistano, ogni tnto la scienza…..? porta avanti qualche notizia a conferma di quanto dico, bisogna però leggere attentamente, per capire e se non capite, non crucciatevi! non cambia nulla!

Tevatron Fermilab: miracolo, nuova particella ma non è quella di Dio

Il Tevatron americano, il sincrotrone più grande del mondo dopo lo LHC (Large Hadron Collider) del CERN di Ginevra scopre una nuova particella che fa gridare al miracolo. E se non è stata scoperta la “particella di Dio” sicuramente il Tevatron potrebbe salvarsi dalla chiusura da parte di DEO.

La materia è molto difficile tanto che ci sono pochi fisici al mondo che possono vantare di averne una conoscenza profonda. Si tratta di argomenti molto complessi, di particelle subatomiche, di acceleratori di particelle e naturalmente della corsa alla scoperta della mitica “particella di Dio” o meglio “bosone di Higgs” che rappresenta la versione moderna della “pietra filosofale” per la fisica del terzo millennio. Ma nella storia che vi stiamo per raccontare ci sono anche un acceleratore “vecchio” di quasi 30 anni che sta per chiudere e la concorrenza europea dello LHC (Large Hadron Collider) del CERN che preme alle porte della concorrenza americana. L’acceleratore che sta per chiudere è il Tevatron, gestito dallo storico Fermi National Accelerator Laboratory a Batavia, nell’Illinois. I fisici del Fermilab hanno comunicato di aver trovato, durante un esperimento nel Tevatron, una nuova particella elementare che però non sarebbe la “particella di Dio” (bosone di Higgs). In tutti i laboratori di fisica delle particelle del mondo è ovviamente scoppiato un moto di entusiamo: questa scoperta potrebbe infatti essere rivoluzionaria visto che si potrebbe azzardare la scoperta di una nuova forma di “interazione” della materia. Ovviamente c’è sempre la possibilità che si tratti di un errore di un’anomalia statistica non prevista nelle astruse teorie del sancta sanctorum dei fisici torici, ma pare che la possibilità di un errore statistico sia ridotta a meno dell’uno per cento. Ma il successo è quasi assicurato, difatti o la scoperta rappresente una particella vera e propria oppure sarà un “evento” che servirà a perfezionare il “modello teorico” utilizzato nell’analisi delle “collisioni” nei sincrotroni. Quelli che se ne intendono potranno apprezzare che i ricercatori stavano studiando la collisione tra dei protoni e antiprotoni nel “creare” due bosoni W e Z. Ma nell’analizzare la collisione hanno notato che questa ha prodotto 144 giga-electron volts (GeV), effettivamente un eccesso “nei getti di particelle prodotte”. Questo sarebbe spiegato proprio dalla presenza di una “nuova” particella che però non sarebbe il bosone di Higgs (che comunque viene cercata nel “pattern” tra i 115 and 185 GeV). Pare che il risultato stupefacente di questa collisione potrebbe essere spiegata con l’interazione di una nuova particella con i quark “ma non con elettroni o muoni”. Il fatto interessante è che questa nuova particella potrebbe salvare il Tevatron dal Dipartimento dell’Energia americano (DEO) che aveva deciso di chiudere il sincrotroni del Fermilab per mancanza di fondi. Quindi, anche se non è stata trovata la “particella di Dio” al Tevatron, comunque i ricercatori avrebbero fatto il miracolo.

Jessica Montani

buona domenica a tutti cgdg sono le 03.28 d.o.

MAI FIDARSI

tempesta.jpg

 

sono le 03.40 del 09/04/2011

salve! è proprio vero! non sempre ci si può fidare di ciò che passa per la mente, stavo canticchiando il solito: son felice, son contento, perchè forte soffia il vento (universale)! e guarda cosa mi arriva sfogliando le notizie

http://www.corriere.it/esteri/11_aprile_08/germania-tempesta-sabbia-autostrada-morti_3c1e8622-61f0-11e0-870c-93568f8e57cb.shtml

 

beh! son cose che possono capitare! saluti cgdg sono le 03.45 d.o.

UN SASSO…BUTTATO LA’

il passato.jpg

 

sono le….di un giorno, mese, anno qualsiasi

ho sentito una voce che diceva: io sono il tuo futuro, mi son guardato intorno, mi son voltato,…lui era ormai passato

cgdg

N.B. pubblicato il post….leggere i commenti! il 2° era mio ancora da inesperto!

RIECCOLO!

universo luminoso.jpg

 

sono le 08.18 del 05/04/2011

buon giorno, riecco nuovamente il sogno, più complesso ma il tema non cambia, non ho al momento il tempo per radunare il racconto, vista l’ora, oltre a me, sognatore, girano altri 3 elementi, quindi a più tardi!

alla buon’ora! ieri sera mi è preso un abbiocco e non son riuscito a completare il post!

sono le 01.38 del 06/04/2011

diciamo subito che non stò leggendo nè guardando slcuna cosa sull’argomento e tantomeno ho problemi di digestione, parto dunque con il racconto

siamo su un lontano pianeta nell’universo, stanno accadendo dei fatti drammatici, geologici, fisici, comportamentali! è una specie indefinita, molto evoluta, già da tempo si sono accorti che alcuni movimenti di energie su altri pianeti possano avere degli effetti sul loro, in particolare la terra, per cui decidono di inviare in loco un loro emissario per vedere se di risolvere la catastrofica situazione attuale, sono già presenti infatti in campo alcuni osservatori che tengono aggiornata la situazione attuale, viene quindi inviato immediatamente un agente sotto aspetto umano, chiamiamolo X!

sulla terra è un momento di guerre, lotte tra popolazioni, esperimenti scientifici pericolosi e dannosi, movimenti geologici che provocano il caos X si mette subito all’opera per ottenere i mezzi, i contatti con cui riparare, riannodare la situazione ma nel far ciò, mancado di esperienza comportamentale, viene notata la sua presenza e dato inizio alla sua caccia spietata su tutto il globo, viene quindi raggiunto e catturato nei pressi di una delle calotte polari, immediatamente ha inizio, sotto una tenda fatta a tunnell, la sua tortura per sapere chi è, da doveproviene, lee sue intenzioni, viene letteralmente fatto a pezzi, la sua lingua inchiodata sul ghiaccio e così pure la sua testa.

in un altro punto del globo intanto, io sono alle prese con alcune prove sceniche con una famosa attrice, è anche lei, a mia insaputa uno dei vari emissari del lontano pianeta, si stà rialzando da terra dove era distesa supina, quando iniziano ad uscire dalla sua bocca due fiotti di sangue, capisce immediatamente che stà succedeno qualche cosa al suo compagno, è il momento in cui viene inchiodata la lingua, decide quindi di fidarsi di me mettendomi al correnta della situazione e chiedendo il mio aiuto, ha molte conoscenze importanti vista la sua fama e anche usando vari stratagemmi riusciamo ad arrivare al luogo della cattura e tortura di X.

lo scenario è cambiato, siamo in un rifugio sotterraneo a circa 40 metri di profondità, riusciamo ad ottenere di acedere accompagnati nella stanza, cella dove si trovano praticamente i resti di X che alcune persone, scienziati credo, stanno esaminando, è un ammasso di carne su un tavolaccio, senza alcuna forma, lei chiede se possiamo rimanere soli alcuni momenti con tali resti, quasi per un estremo saluto, è proprio nel momento in cui nella stanza siamo solo noi che lei inizia a percepire un pensiero, prima confuso, poi sempre più chiaro, che man mano ingrandisce, la mente di X è ancora viva! vengo anch’io preso in quel vortice di pensieri e reso partecipe e capace dicontribuire a una ricostruzione, mantenimanto in vita del pensiero di X, divento così uno stumento fisico con 2 menti distinte ma unite anzi siamo in totale 3 menti che iniziano a emanare energia per raggiungere quelle degli esseri umani sulla terra e renderli coscienti di quanto stà capitando.

è come essere in un prato dove attorno a noi stanno spuntando a raggiera dei fiori, margherite, punti luminosi, che si espandono verso l’esterno aumentando semopre più il chiarore attorno a noi e la nostra forza, anche gli umani si stanno rendendo coscienti di poter comunicare con la loromente e con essa la forza reale, stò uscendo dal sonno, ne sono cosciente e ceco di mantenere in memoria qunto stò vedendo, del resto non faccio molta fatica, le immagini continuano a scorrere anche se sono quasi sveglio, non voglio aprire gli occhi per non perderle, siamo noi 3, in una grande pianura cosparasa di asperità, sassi, ma continuiamo a camminare in una grande luce.

a voi ogni possibile interpretazione, ci sono stati degli intoppi tecnici nella stesura ma bene o male sono giunto alla fine, lunga vita cgdg sono le 04.35 d.o.

PRIMAVERA!

luna tint..jpg

 

sono le 23.32 del 03/04/2011

buona sera, avete notato? la primavera si stà facendo avanti, belle giornate di sole, fiori, piante, uccelli, ma con lei arrivano putroppo anche molte cose fastidiose, pollini, api, mosche, zanzare, venditori che cercano di rifilarti quello che non si riesce a vendere nei negozi, promotori di affari, occasioni, chissà perchè ma ho l’impressione che nessuno di loro aderisca o abbia aderito alle offerte che propongono, a proposito di zanzare, fastidiosissime! ci sono appunto i testimoni di geova, il massimo della petulanza e invadenza, provate ad abitare in casa singola e ne avrete la riprova, fortunatamente arriverà poi l’estate, spero che faccia un gran caldo, magari in grado di arrostirli tutti, zanzare comprese, basta non lasciare acqua in giro, beh quasi quasi vista l’ora mi metto un velo di antiabbronzante ed esco nel prato a prendere un po’ di tintarella…di luna! buon inizio di tormentata settimana cgdg sono le 23.46 d.o.