IL MINESTRONE

minestrone.jpg

sono le 00.12 del 31/08/2010

buona sera, visto? ieri sera ho fatto un gran minestrone! magari senza sapore conclusivo! penso questo sia dovuto alla tipologia della mia mente, a settori indipendenti, ogniuno segue una sua linea ma poi la parte che deve esporla è solo una! ed ecco che a quel punto può uscirne un effetto caotico, come in un minestrone bisogna cercare ogni ingrediente per assaporarlo, così nel post si rende necessario seguire ogni singolo argomento per riuscire a capire c’è sempre un sottile legame tra loro è un po’ come il brodo che è acqua ma con dentro, fagioli, sedano, patate, cipolle, pepe, cotiche e via dicendo! quindi spero in un buon assaggio conclusivo, buona notte cgdg sono le 00.22 d.o.

DISTRUZIONE O RITORNO?

 

universo parallelo2.jpgsono le 00.49 del 30/08/2010

buona sera, il tempo, come ho detto è una cosa soggettiva, è una microgoccia in un oceano, in poche parole un quasi nulla, ma serve, al pesce per nuotare, per respirare, al di fuori di questo ed altre funzioni, rimane sempre un nulla, serve a noi per valutare la durata della vita, vita? considero anche questa una parola di poco conto, se il tempo è una microgoccia, cosa può essere una vita, parte infinitesimale del tempo, esiste infatti il detto “c’è più tempo che vita” se ci guardiamo attorno non possiamo non notare che tutto è portato alla disgregazine, la cosidetta morte, la natura questo prevede ed in questo senso opera, anche se gli umani stanno dando una grande spinta nell’accellerare il processo, tentiamo in tutti i modi di arrivare alla distruzione, però non sarà questo il risultato finale, come un frutto che nasce, cresce, marcisce, o viene mangiato cambiando così i suo stato, nel nostro caso tornerà semplicemente alla terra, magari di lì ripartirà ancora come altro frutto, ho detto magari solo perchè è una certezza che non è nostra, la certezza non esiste, esiste solo il perpetuo movimento universale, anche quì devo usare  un parametro limitativo, non è definibile chiamare movimento ciò che è fermo, faccio un esempio, una valigia è ferma in un treno che viaggia, ma allora è ferma o si muove? comunque riprendendo da dove ho deviato, a parer mio noi non ci distruggeremo, ma semplicemente torneremo energia come il frutto che marcisce e diventa concime, daremo forma ad altra vita, ad altro tempo, magari simile al nostro ma diverso, ci segue e ci precede ma non è il nostro, come una sfera che gira sarà sempre una sfera ma non tornerà mai nella medesima posizione, senza per qeato cambiare aspetto, ho fatto un gran casino vero? risolvo con poche parole ” nulla si crea nulla si distrugge, tutto si trasforma ” qundi al massimo avremo un ritorno “prossimo” alle origini, buona notte cgdg sono le 01.43 d.o. spero di essere più comprensibile un…domani?

OGGI E’ OGGI! NE’ IERI NE’ DOMANI

sono le 10.34 del 28/08/2010

buon giorno, mi trovo giusto il tempo per scrivere 2 righe, ho appena sentito un dialogo tra persone: X è morto? come mai? l’ho incontrato ieri e stava benissimo! una signora mi chiama per un problema alla TV come mai? fino a ieri sera funzionava, e via dicendo! ma come posso far capire che le cose non durano in eterno? che oggi è oggi, forse anche meno, e non è neppure domani! ogni attimo non è mai uguale al precedente, al massimo una sua estensione, non è neppure uguale a un futuro, anche se voluto e desiderato, ogni istante è quello che è e basta! vivete serenamente e ne trarrete vantaggio, quel che è stato è stato e nessuno lo può cambiare, quel che sarà sarà e anche quì non sono possibili modifiche, a meno di uscire dal “nostro” tempo! buona giornata cgdg – sono le 10.47 d.o.

BEATO CHI PUO’

sono le 03.50 del 27/08/2010

buon buon giorno, torno or ora….non dal mare ma dalla clinica dei pc! dedico questa a chi c’è stato! alla faccia mia e di chi non ha potuto! ciao ciao cgdg non metto l’ora è la medesima all’incirca! 

L’INDIFFERENZA

risata.jpg

sono le 02.56 del 15/08/2010

salve! vengo quasi sempre tacciato di mancanza di contributo, di supporto, di essere indifferente ed egoista, beh sotto un certo punto di vista può sembrare vero, i pochi che mi conoscono a fondo sanno però che quasi nulla mi sfugge, riesco a recepire da poche parole lo stato psicofisico della persona, però giudico inutile un comportamento che non ha alcun risultato positivo, anzi al contrario può diventare negativo, quando si ha a che fare con una persona in grado di capire, agire, intendere e volere trovo inutile preoccuparsi più di tanto delle sue azioni, se è triste trovo assurdo rivolgermi a lei tutto contrito, in lacrime, se stà male fisicamente trovo inutile dare dei consigli di cui non sono all’altezza e continuare a parlare del suo male, insomma di solito faccio la figura del pagliaccio ma più volte tale comportamento è servito egregiamente per rialzare il morale a terra degli interessati, sono instabile perchè vedo quasi tutto e le situazioni cambiano o possono cambiare in continuazione, non posso certo passare le giornate con le trombe, le lacrime agli occhi o altro, preferisco decisamente un sorriso e, perchè no? una risata, stò meglio io e forse anche chi mi stà vicino, non me ne vogliate se non sono sempre presente da tutti voi, vi stimo moltissmo e sappiate che ogni vostra parola è recepita e usata come acqua fresca per un assetato, fate un buon ferragosto e se è ormai passato un felice proseguimento di passeggiata in questa vita, attenti ai sassi e alle buche! cgdg sono le 03.15 d.o.

ETOLOGIA, SCIENZA O SCEMENZA?

stupidità.jpg

sono le 12.42 del 13/08/2010

buon giorno, vista l’ora molto probabilmente scriverò il pst in 2 frazioni, ho appena letto un articolo che poi porterò alla vostra attenzione, a quanto ho capito esiste una cosidetta scienza chiamata etologia, a me pare che sia una scienza per portare la persona all’ignoranza, mancanza di ragionamento personale, scemenza in definitiva! in sostanza definisce l’essere umano l’unico in grado di provare dei sentimenti, di pensare, tutto ciò andrebbe bene nella preistoria e forse già allora la pensavano diversamente, non hanno sentimenti? come mai allora ricordano e provano rancore per maltrattamenti subiti, anche doo anni? come mai provao e manifestano apertamente segni di riconoscenza e di affetto? non si sono forse suicidati solo alcuni giorni orsono 2 cani gettandosi da altezze non indifferenti, non si lamenta forse un cane quando viene lasciato solo dai suoi padroni? (amici) e ora leggete il quanto e ragionateci sopra

Antropomorfismo: questa è l’eresia peggiore della quale può essere accusato un etologo. Attribuire emozioni considerate appannaggio del genere umano, come dolore, tristezza, o disappunto e rabbia alle “bestie”, vuol dire per uno studioso di etologia perdere credibilità nel mondo accademico.

Eppure alcuni tra i più importanti ed autorevoli esperti di questa scienza, sembrano sostenere, portando una grande quantità di esempi e studi accurati, che gli animali siano in grado di amare e soffrire. Già Charles Darwin nel suo libro “L’espressione delle emozioni nell’uomo e negli animali”, si poneva il quesito se il pianto degli animali  potesse essere connesso a stati emozionali quali tristezza e delusione, concentrando la sua attenzione sulle lacrime di dolore versate dagli elefanti indiani. I guardiani dei giardini zoologici riferiscono che gli elefanti sono soggetti alla “sindrome della morte improvvisa”, cosa che avviene nel momento in cui vengono separati dal loro gruppo, o messi da soli in un nuovo recinto.

Gli studi etologici volti a stabilire se gli animali siano in grado di provare emozioni si sono moltiplicati, e hanno riguardato specie diverse: i ratti proverebbero piacere quando giocano, i koala sarebbero in grado di distinguere ciò che amano da ciò che non amano. Tra i più attivi nello sviluppo e nella divulgazione  di queste teorie c’è l’etologo Mark Bekoff, dell’Università del Colorado, co-fondatore insieme alla celeberrima primatologa Jane Goodall dell’associazione per il trattamento etico degli animali “Ethologist for the Etical Treatment of animals, Citizens for Responsable Animal Behavior Studies”, spiegando e portando prove a sostegno della teoria delle emozioni animali nel suo libro uscito nel marzo del 2010 “Il manifesto degli animali”. Il libro ha scatenato un ampio dibattito in ambito scientifico, poiché contrario alla teoria comportamentale behaviorista per la quale gli animali sarebbero scatole vuote che reagiscono meccanicamente agli stimoli.

Che sia vero o no che siamo solo noi esseri umani gli eletti capaci di provare amore e odio, queste teorie aprono uno spiraglio ad un diverso punto di vista, forse sbagliato, dal quale guardare la natura, nella quale siamo immersi.

Alice Ughi

sarebbe un articolo riservato ma allora a cosa sarebbe servito scriverlo? ora avrete certamente capito quanto volevo dire! etologia = studio comparato per il raggiungimento della stupidità! buon proseguimento cgdg
 il tutto in unica puntata! sono le 12.58 d.o.

SALTO DAVANTI AL MURO

 

sono le 23.40 del 11/08/2010

buona sera, oggi come quasi tutti i mercoledì ho argomentato sulle varie questioni che ci crcondano, mi è stato nominato il “mistero” cos’è dunque questo arcano? provo ad esporre un mio parere, noi esseri umani siamo dotati di una vista non molto acuta, a volte non riusciamo a vedere al di là del nostro naso, quello che ci interessa, che lo vogliate o nò è il nostro ego, alle volte ci concediamo il lusso di dar l’impressione di interessarci degli altri ma se si va bene a vedere è solo perchè potremo trarne qualche vantaggio, quando non riusciamo a capire ecco spuntare il “mistero” è come un muro che ci si para davanti, esiste un di là del muro ma non riusciamo a vederlo, è proprio appena oltre il nostro naso ma invalicabile, c’è qualcuno che nei tempi ha cercato di superarlo con la fantasia, ma è stato subito tacciato di eresia, follia e quant’altro, quando poi si son svelate le realtà, i famosi eretici son diventati dei geni! chi è veramente il folle? beh io mi accontento di spiccare salti davanti al muro per cercare di vedere oltre, a volte dò una forma alle ombre che intravvedo, in questo caso con la fantasia, come gli altri vengo contestato il “mistero” tale è e tale deve restare, boh tutto sommato non è poi molto importante, troppo breve è la vita e troppo piccolo il mondo, mi accontenterò di vagare nell’universo con la fantasia e chissà se questa non sia poi realtà, buona serata cgdg sono le 23.59 d.o.

IO SONO PADRONE DI……….?

                                                               

sono le 21.19 del 09/08/2010

buona sera, avete visto il titolo? tanti dicono: in italia siamo noi a decidere e facciamo come crediamo, in piemonte altrettanto, a torino pure, anche nel paesino dove abito io, pure nella mia casa! niente di più sbagliato, andate a leggervi le varie regolamentazioni e ve ne renderete conto, se non paghi a qualcuno, non hai diritti, persino di respirare non sei padrone, lo puoi fare solo smog permettendo, industrie permettendo, comune permettendo, comune? sì perchè se non provvede a limitare in qualche modo l’inquinamento, col cavolo! che respiri, e se hai bisogno di ossigeno, non ti rimane che comperarlo, ascoltatemi! andate a prendervi una bella boccata d’aria finchè è possibile, buona serata cgdg sono le 21.28 d.o.

E’ IL CASO DI PREOCCUPARSI?

sono le 23.13 del 08/08/2010 

salve, ho notato che ultimamente la natura credo che si stia incavolando e cerchi di farci ricordare che alla fine è lei che dirige l’orchestra, abbiamo una russia che viene letteralmente divorata dalle fiamme scaturite per il troppo caldo, ai suoi lati, est e ovest, più o meno, ci sono alluvioni, inondazioni, morti, non lo trovate alquanto anomalo? una candela che brucia tra due cascate! altra notizia! pare che un enorme blocco di ghiaccio si sia staccato dalla banchsa polare a nord, per enorme pare che sia veramente enorme! e noi ci preoccupiamo dei mercati azionari, della speculazione in borsa, mi domando cosa ce ne faremo poi del denaro virtuale, perchè in fondo in fondo non è nemmeno più carta straccia, scritte in inchiostro e trasmesse in digitale, se si pensa che vengono vendute azioni di cui non si è in possesso! parole che alla fine dei conti dimostrano quanto niente valgano, sarà il caso di preoccuparsi? nooooooooo! tutto ciò che deve accadere accadrà, inevitabile è già accaduto e deve accadere, nulla noi possiamo fare, come tentare di fermare la pioggia, eliminare la morte, quindi come dico sempre, vivi l’attimo, passato e futuro non contano, buon proseguimento, se possibile, cgdg sono le 23.24 d.o.

LA MENZOGNA

sono le 02.03 del 08/08/2010

salve! mentire, la pratica più in voga di tutti i tempi, oserei dire più della prostituzione, non è mancanza di coraggio di dire la verità, è una distorsione naturale, forse no! i neonati non mentono…ma imparano in fretta, diventa un’arte con l’andar del tempo e poi una consuetudine, purtroppo il vivere in mezzo alle menzogne ci porta alla diffidenza al non credere più a nessuno, ricordate la favola di “al lupo al lupo?” capita qualche cosa del genere, purtroppo ci sono in mezzo i creduloni, questa è una categoria a parte si convincono delle menzogne altrui e riescono a mentire pure a se stessi, ne ho avute le prove dirette, quando una persona rifiuta un evidenza,che altro motivo avrebbe di negarla se non a volontà di mentire a se stesso pur di non accettare la parola altrui, dipende solo di chi, fortunatamente per questo mese spero di non sentire altre prese in giro e starmene tranquillo a pensare agli affari miei, io faccio il possibile per non mentire, diciamo che nelle difficoltà….tengo chiusa la bocca, se anche altri facessero altrettanto forse sarebbe meglio, bah vado a sognare, magari trovo un sogno rilassante e divertente, buona giornata cgdg sono le 02.18 d.o.